Il progetto fotografico, dall’idea alla stampa. Di Emanuela Amadio

Analisi sulla creatività

Emanuela Amadio, docente di fotografia e founder di Case di Fotografia, ci ha parlato, in occasione di “Vivere freelance“, di tutte le fasi che si “nascondono” dietro un progetto fotografico.

Il progetto fotografico, dall’idea alla stampa.

La prima fase è quella dell’ideazione, questa va cercata sopratutto nella quotidianità, consultando riviste, cataloghi  e siti web specializzati. Tale processo porta alla previsualizzazione, che può dirsi efficace soltanto se si è in grado di rispondere a delle domande tanto semplici quanto fondamentali (cosa, dove, quando, perché, come). Si arriva dunque alla fase di scatto; questa dev’essere analizzata a partire dalle proprie caratteristiche. Domandarsi se si verte verso l’istinto o la riflessione è estremamente importante, dato che l’organizzazione del lavoro deve proiettarsi senza incertezze verso una o l’altra strada.

 

Il progetto fotografico, dall’idea alla stampa

 

La fase successiva, quella dell’editing, è molto delicata, ed affidarsi ad un occhio esperto ed esterno potrebbe valorizzare il progetto in maniera esponenziale. Si giunge dunque alla stampa, che permette di poter lavorare in maniera ottimale sul sequencing e consente l’esposizione dei prodotti fotografici.

Wide Open coworking ringrazia Emanuela per la sua disponibilità e per aver condiviso con il numeroso pubblico presente la propria professionalità.

Qui potete visualizzare un bellissimo sunto in infografica dell’incontro.

Presto nuovi incontri con Vivere Freelance.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Potrebbero interessarti anche questi:

 

VIVERE FREELANCE: APPROCCIO E METODO NEL PROCESSO CREATIVO

Approccio e metodo nel processo creativo

 

VIVERE FREELANCE: L’IDENTITÀ DEL BRAND

 

Categories: Community Card, Coworking

Post Your Thoughts